Casetta di natale con pavesini e pandoro farcito all’interno

Casetta natalizia tutta da mangiare

La casetta di pan di zenzero è un classico del natale. È una tradizione per lo più americana ma negli ultimi anni, complice la grande diffusione dei food blogger, si sta diffondendo anche da noi. Io devo ammettere di non essere una grande amante dei dolci molto speziati, ma adoro l’estetica di un dolce come la casetta di pan di zenzero, quindi già in ottobre pensavo ad una valida alternativa alla casetta di pan di zenzero. Pensa e ripensa..ecco che ho avuto l’idea di riprodurre una casetta natalizia fatta di pavesini, che per la loro forma sembrano essere nati per comporre una deliziosa casetta di legno. Ma volevo che fosse un vero e proprio dolce da mangiare tutto, non solo da esposizione, come spesso accade per la più classica casetta di pan di zenzero. Ho pensato quindi ad una goduriosa casetta natalizia ripiena! Però volevo che fosse anche un’idea facile e veloce da riprodurre. Utilizzando il pandoro che è un prodotto che si trova già pronto, siamo a metà dell’opera. Come farcitura in questa mia ricetta io vi propongo una crema fredda senza cottura, facile e veloce da realizzare, ma se voleste una ricetta ancora più veloce, potete sostituirla con una crema di mascarpone e nutella (..più fast di così…. ;-D ).

Le file di pavesini che formano la casetta natalizia sono calcolate per un pandoro da 750 g. Se doveste comprare un pandoro più grande (per esempio 1 kg) regolatevi così: rifilate il pandoro dandogli la forma di un rettangolo, poi formate le file di pavesini facendo il conteggio, affiancando i pavesini, ancora sfusi, per verificare di quanti pavesini avrete bisogno per coprire ogni lato, ma dovrebbe bastare un pavesino in più per ogni fila 😉 ).

Per quanto riguarda la decorazione, in questa ricetta vi do le indicazione per la decorazione base più qualche suggerimento sulle decorazione che io ho realizzato, ma il bello di questo dolce è poter dare sfogo alla propria fantasia e personalizzare la casetta di natale a nostro gusto e con vari elementi differenti..quindi buon divertimento!

Ingredienti

 

  • 46 pavesini al cacao
  • 1 pandoro
  • 170 g di latte condensato
  • 120 g di spremuta fresca di mandarancio
  • 200 g di panna
  • 4 g di gelatina
  • 300 g di cioccolato fondente
  • 1 albume
  • qualche goccia di succo di limone
  • 200 g di zucchero a velo

Per la decorazione:

  • caramelle
  • zuccherini colorati
  • farina di cocco
  • coloranti alimentari
  • biscotti

Tempo di preparazione:  2 ore e 1/2

spremuta filtrata

Una volta fatta la spremuta di clementine filtratela con un colino.

spremuta nel latte condensato

Versate in un recipiente il latte condensato, quindi aggiungete il succo di clementine e mescolate per bene.

gelatinapg

Mettete in ammollo in acqua a temperatura ambiente i fogli di gelatina. Quando dopo qualche istante i fogli di gelatina saranno ammollati strizzateli, poi scioglieteli in 40 g di acqua quasi bollente.

gelatina nella crema al mandarancio

Versate l’acqua con la gelatina nel composto di latte condensato e succo. Mescolate per amalgamare bene il tutto.

mischiare crema e panna

Montate la panna poi unite la crema di clementine, mescolate con una spatola con un movimento dall’alto verso il basso.

pellicola sulla crema

Coprite la crema con della pellicola e fate riposare in frigo per due ore.

fila pavesini frontale

Sciogliete il cioccolato fondente (o a bagno maria oppure al microonde). Quindi mettete il cioccolato fuso dentro una sac a poche con foro stretto. Su un foglio di carta da forno disponete una fila di 5 pavesini, uniteli tra loro con una striscia di cioccolato fuso, quindi fate asciugare (per accelerare il processo basterà mettere il foglietto di carta forno con la fila di pavesini per 3 minuti in freezer). Con lo stesso procedimento quindi create anche un’altra fila da 5 pavesini.

fila pavesini laterale

Su un foglio di carta da forno disponete una fila di 6 pavesini, uniteli tra loro con una striscia di cioccolato fuso, quindi fate asciugare. Con lo stesso procedimento quindi create altre 3 file da 6 pavesini.

fila pavesini per tetto casetta

Prendete 6 pavesini sfusi e dividete a metà ciascuno di essi. Prendete una delle file da sei pavesini (già unita) preparate in precedenza. Adagiatela in un foglio di carta da forno, poi disponete sei metà di pavesino ognuna in corrispondenza di ogni singolo pavesino. Unite con il cioccolato fuso queste metà alla fila già saldata. Lasciate asciugare poi create una fila identica con lo stesso procedimento.

fila pavesini triangolo frontale

Tagliate 2 pavesini all’altezza dei due terzi. In un foglio di carta da forno disponete centralmente un pavesino intero, ai suoi due lati le parti più lunghe dei due pavesini (quelli appena tagliati), e lateralmente le parti più piccole rimanenti, fino a creare una sorta di triangolo. Unite le parti con il cioccolato fuso quindi fate raffreddare. Ripetete il procedimento per creare un altro triangolo identico.

fare il panettone rettangolare

Tagliate il pandoro sfinandolo delle sue parti laterali, in modo da creare una forma rettangolare (parallelepipedo).

divione panettone in quattro strati.

Tagliate il pandoro per il lungo (come si farebbe con un pan di spagna) per creare degli strati, esattamente 4 strati.

primo strato di crema

Versate la crema in una sac a poche e distribuitela nel primo strato di pandoro.

ultimo starto pandoro

Coprite con un’altre fetta di pandoro, distribuite ancora un altro strato di crema. Poi un altra fetta di pandoro, quindi di nuovo la crema e poi l’ultimo strato di pandoro.

sostegno di pandoro per il tetto

Usate una delle porzioni laterali  spigolose che avete scartato per dare la forma rettangolare al pandoro. Rifinitela un poco per creare la sporgenza giusta su cui appoggiare le due file di pavesini che formeranno il tetto. Unite questa porzione  spigolosa al resto del pandoro con l’aiuto di due stecchi di legno (quelli da spiedino), poi tagliate a filo con le forbici le parti che sporgono in superficie.

attaccatura secondo lato corto pavesini

Prendete la una fila di pavesini da 5 e attaccatela al pandoro nel suo lato più stretto con l’aiuto del cioccolati fuso. Fate la stessa cosa nell’altro lato più corto.

attaccatura secondo lato lungo pavesini

Prendete la una fila di pavesini da 6 e attaccatela al pandoro nel suo lato più lungo, con l’aiuto del cioccolati fuso. Fate la stessa cosa nell’altro lato più lungo.

attaccatura seconda parte triangolare pavesini

Prendete la fila di pavesini a forma triangolare e sempre aiutandovi con il cioccolato fuso come collante, posizionatela immediatamente sopra la fila da 5 (ormai già saldata al pandoro). Unite tra di loro le due file sempre con l’aiuto del cioccolato fuso. Ripetete esattamente lo stesso procedimento nell’altra fila da 5 già saldata.

fissaggio prima fila di tegole tetto

Posizionate la fila da 6 pavesini più sei mezzi, come primo lato di quello che poi diverrà il tetto, Fate aderire il tutto sia alla strutture di pavesini già montate in precedenza, che al pandoro, grazie al cioccolato fuso utilizzato come collante.

fissaggio tetto con cioccolato

Posizionate l’ultima fila di pavesini rimasta per completare il tetto, sempre utilizzando il cioccolato fuso come collante, poi fate asciugare.

preparazione ghiaccia reale

Preparate la ghiaccia reale montando l’albume in cui verserete qualche goccia di limone. Quando l’albume sarà quasi completamente montato aggiungete a poco a poco, sempre montando con le fruste, lo zucchero a velo fino a creare un composto liscio senza grumi.

decorazioni con ghiaccia reale

Decorate a vostro piacimento il tetto con la ghiaccia reale (sistemata in una sac a poche).

decorazione corona natalizia

Potete attaccare delle caramelle sempre servendovi della ghiaccia come collante, oppure degli zuccherini colorati, qualche altra decorazione a tema natalizio.

decorazione porticina

Per creare il portone io ho utilizzato dei biscotti da tè, decorati con ghiaccia reale (colorata con del colorante alimentare) e delle palline di zucchero.

decorazione finestra

Per realizzare le finestre ho utilizzato sempre dei biscotti e della ghiaccia reale con colorante rosso. Poi ho rifinito i dettagli delle finestre creando un effetto neve con la ghiaccia reale bianca.

decorazione neve a terra

Ho terminato la decorazione aggiungendo qualche piccolo particolare (come i biscotti a forma di bastoncini creati da me) e poi stendendo con l’aiuto di un cucchiaio la ghiaccia reale nella superficie del piatto di portata della casetta, Ho completato con una spruzzata di farina di cocco, per rendere ancora più realistico l’effetto neve.

I consigli di Maravilha Food:

Avendo una crema come farcitura, la torta va conservata in frigo. Si conserva per un paio di giorni.

No Replies to "Casetta di natale con pavesini e pandoro farcito all'interno"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.

    Utilizziamo i cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro utilizzo. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Informativa sui Cookies Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi