Pirichittus

Pirichittus

Ricetta Pirichittus dolce tipico sardo

I pirichittus sono un dolce tipico sardo diffuso in tutta la Sardegna, si perché capita che alcuni dolci siano tipici solo di alcune regioni specifiche dell’isola, ma in questo caso si tratta di un dolce conosciuto e apprezzato da tutti i sardi.

Ci sono in realtà due versioni del dolce, in quella che vi propongo io oggi, il dolcetto si presenta all’interno con una massa abbastanza densa ma friabile. Nella seconda versione del dolce: “Pirichittus de bentu”, il dolcetto si presenta vuoto all’interno, come un bignè per intenderci.

La caratteristica di questo dolce è che ha un impasto senza zucchero, questo perché a fine cottura in forno viene ricoperto con una generosa glassa. L’ impasto dei pirichittus è molto veloce e facile da realizzare, la parte un pochino più complessa riguarda la glassa, la quale per avere una resa perfetta deve arrivare al “punto di filo”; riconoscere il punto di filo può sembrare difficile inizialmente, ma si può ovviare a questo usando un termometro da cucina, per stabilire esattamente in momento in cui tuffare i pirichittus nella glassa. Se non disponete di un termometro da cucina, potete affidarvi alla prova delle due dita, che spiegherò meglio nella descrizione della ricetta.

I pirichittus hanno un gusto delicato, un fragrante aroma  e piacciono veramente a tutti. Provate la mia ricetta dei pirichittus e fatemi sapere nei commenti se vi è piaciuta!

Ingredienti

Ingredienti per circa 25 pirichittus:

  • 420 g di farina
  • 5 uova
  • 130 g di olio extravergine di oliva
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • qualche goccia di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Per la glassa:

  • 400 g di zucchero
  • 180 g di acqua

Tempo di preparazione:  30 min     Tempo di cottura:  20/25 min

pirichittus-uova-e-aromi

In un recipiente versate le uova, la buccia grattugiata del limone, l’estratto di vaniglia e il pizzico di sale. Sbattete le uova con una frusta per qualche istante ( o anche con una forchetta), solo per rendere il composto più liquido e omogeneo.

pirichittus-aggiunta-farina

Aggiungete al composto di uova un quarto della quantità di farina setacciata e mescolate.

pirichittus-aggiunta-olio

Unite anche un po d’olio  e mescolate. Continuate ad intervallare l’aggiunta di farina e di olio,  fino all’esaurimento degli ingredienti.

N.B. Già dopo aver aggiunto la prima volta l’olio, vi conviene impastare con le mani.

pirichittus-impasto-pronto

Una volta finito di amalgamare tutti gli ingredienti formate un panetto, copritelo con della pellicola trasparente a contatto con l’impasto. Mettete il panetto a riposare in un luogo fresco per ameno un’ora.

pirichittus-formazione-palline

Prendete delle piccole porzioni di impasto e formate delle palline di circa tre centimetri di diametro. Disponete le palline distanziate tra loro (perché cresceranno un po’ in cottura) in una teglia foderata con carta da forno.

pirichittus-cottura

Infornate i pirichittus in forno preriscaldato a 190° per circa 20/25 minuti.

pirichittus-glassa

In una pentola capiente a fuoco medio fate cuocere lo zucchero mescolato con l’acqua. Dopo circa 15-20 minuti in cui la mistura di zucchero e acqua sono sul fuoco e lo sciroppo sarà diventato più denso, fate prima una prova sollevando un po’ di liquido con un cucchiaio e facendo cadere lentamente il composto dentro la pentola, se il liquido cade come un filo unico e denso ci siamo. A questo punto prelevate, con molta attenzione a non scottarvi, una goccia del composto dal cucchiaio con il dito indice e premetela col pollice, se quando staccate le dita tra di loro si formerà un filo, significa che il vostro composto ha raggiunto il punto di filo.

pirichittus-glassatura

Quando lo sciroppo di acqua e zucchero avrà raggiunto il punto di filo, versate i pirichittus (ormai freddi) dentro la pentola e mescolate con un cucchiaio di legno per qualche istante.

pirichittus-raffreddamento

Spegnete il fuoco e versate velocemente i pirichittus in un piano di lavoro coperto con carta da forno. Lasciateli asciugare finché la glassa non si solidifica per bene. I vostri pirichittus sono ora pronti per essere gustati. Buon appetito!

I consigli di Maravilha Food

Se disponete di un termometro per alimenti potete evitare la prova delle due dita per stabilire il punto di filo. Quando la temperatura dello sciroppo arriva a 118°  avrete raggiunto il punto di filo.

No Replies to "Pirichittus"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.

    Utilizziamo i cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro utilizzo. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Informativa sui Cookies Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi